Rasoi usa e getta, perchè???

Ho appena visto una pubblicità dei rasoi “usa e getta“…esaltava la praticità dell’enorme manico in plastica dalla forme ergonomiche…
Perchè ancora esistono questo tipo di rasoi?
Non dovrebbero essere banditi per legge per incentivare l’utilizzo di quelli a testina intercambiabile? Esistono da decenni… limitiamo l’inquinamento su questi e tanti altri prodotti “usa e getta”!!!

Se vivessimo in un paese che realmente adotta politiche avanzate e civili di gestione dei rifiuti allora potremmo anche permetterci questi sprechi…o almeno vederli in modo diverso.
In Italia ci sono alcuni (pochissimi) comuni iper-progrediti che si dotano autonomamente di bioconvertitori che addirittura si ripagano in pochi anni, dando poi anche un aiuto economico al comune stesso (si parla di milioni di euro… non bruscolini).
Ma purtroppo esistono anche realtà come quella napoletana e campana, dove non solo non esiste il discorso della “raccolta differenziata” (carta, plastica, vetro, metallo, ecc.) ma non esiste neanche il discorso “raccolta“, ormai…

E nel mio piccolo noto come anche a Roma la raccolta differenziata esista solo in alcuni quartieri, in altri non si trovano i cassonetti dai diversi colori, ma solo quelli verdi classici.
E rimane sempre il dubbio di come siano trattati i rifiuti che amorevolmente alcuni romani separano e gettano con grande attenzione…

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *