Nintendo WII, la mia prima console!

Avevo provato ad usare il PAD della Playstation 2 con 3 o 4 giochi, sia di guida sviluppati per adulti che più semplici, i classici platform, sviluppati per bambini.
Però le mie manine non comunicano ancora benissimo con il mio cervello da bimbo di 2 anni e 3 mesi…per cui era veramente difficile e un po’ frustrante coordinare i movimenti delle 2 mani contemporaneamente.

Ho allora deciso di approfittare dell’ultimo giorno dell’offerta di Media World con i suoi “sottocosto”, ho subdolamente comunicato in forma telepatica con mio padre, Raffaele, e l’ho costretto a schizzare in scooter alla Bufalotta per accaparrarmi il Nintendo Wii a 199€!

Chiaramente insieme alla console della Nintendo mio padre ha comprato un secondo “stick”, cioè il telecomando/controllo per giocare in 2 (insieme o uno contro l’altro), il set di giochi Wii play, e 2 set di protezioni in lattice per attutire eventuali urti dei controlli contro cose o persone…

Infatti la particolarità del Wii è che, seppure meno potente delle concorrenti PS3 (Sony) e Xbox360 (Microsoft), stà rivoluzionando il modo di interagire con i videogiochi in tutto il mondo,
tanto da vantare il primato di aver avvicinato divertendoli migliaia e migliaia di videogiocatrici (femmine), bambini anche piccolissimi e adulti di tutte le età, compresi ultra 60enni!
Ha eliminato i vecchi controlli tramite joestick o joypad e ha introdotto un controller che legge spazialmente i movimenti, cioè la nostra mano lo può muovere e questi movimenti vengono letti da un sensore posto sopra il televisore. Quindi l’interazione con i menù si esegue muovendo un puntarore sullo schermo…puntando la parte anteriore dello “stick” verso lo schermo.
In questo modo potremo giocare a tennis facendo lo stesso movimento del braccio che faremmo giocando veramente…stesso dicasi per il golf, o il baseball, o per una corsa di auto, in cui muovendo il controller a destra gireremo a destra e inclinandolo a sinistra gireremo a sinistra, ruotantolo in avanti potremo accelerare e ruotandolo all’indietro frenare.
E se c’è da sparare…usiamo il controller come mirino, sotto ha un grilletto, e via a sparare in Wii Play ad anatre, dischi volanti, palloncini e altro.

Obiettivo è diventare bravo come questo bimbino qui, più piccolo di me!

Al momento, dopo solo un paio d’ore complessive di allenamento, riesco a malapena a cavalcare una mucca in Wii Play e tirare un paio di colpi a tennis. Dove sono proprio bravo è la box, che si gioca con 2 controller, uno per mano. Si devono dare diretti, ganci e montanti in aria, verso la TV, per colpire l’avversario di turno. Unico problema è la fatica…ho una resistenza minima e dopo un paio di round sono esausto… 🙂

Per approfondimenti sulla console, giochi, accessori, retrocompatibilità con Game Cube, DS e altre console Nintendo, vi rimando alla sviluppata comunità dedicata al WII: WiTalia

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *